Verifica Radiografici

Verifica Radiografici: obblighi e periodicità di legge, controlli strumentali da parte di un nostro tecnico.

Secondo il D.Lgs. 230/95 e s.m.i. (radioprotezione dei lavoratori e della popolazione) e secondo il D.Lgs. 187/00 e s.m.i. (controlli di qualità delle apparecchiature radiologiche), quest’ultimo riguardante solo i radiografici utilizzati a scopo medico, la verifica periodica degli apparecchi radiografici è obbligatoria. L’obbligo di verifica è ribadito anche da ASL, USL e gli altri Enti di controllo durante le loro ispezioni a campione.
Attenzione perchè ricorre l’obbligo di verifica anche per la messa in esercizio dei radiografici e quindi prima del loro utilizzo, anzi in questo caso è obbligatorio un progetto per la loro installazione e questo dev’essere inviato agli uffici di competenza entro e non oltre trenta giorni dalla detenzione degli apparecchi.

La periodicità della verifica per i controlli di radioprotezione è a discrezione del tecnico verificatore mentre la periodicità di verifica per i controlli di qualità è a discrezione del proprietario dell’apparecchio radiografico. L’inosservanza della periodicità di verifica prevista è multabile per 5 anni.

Grazie a una formazione specifica e all’operatività continua in questo ambito, oltre alla misurazione dei valori di accettabilità riferiti alla radiazione di fuga e alle tolleranze sui parametri di progetto delle macchine radiogene, eseguiamo un’analisi qualitativa della risoluzione e del contrasto delle immagini tramite l’utilizzo di appositi fantocci, potendo così successivamente consigliare diversi settaggi alternativi per una maggiore qualità d’immagine.

Verifica Radiografici